TAM Movimenti d'assieme

TAM Accumul-Azioni

TAM Metamorfosi

TAM Metamorfosi in dimensione urbana

TAM Macbeth

TAM  Del Sacro e del Profano


TAM Teatro sociale.Sogno di una notte di mezz'estate


TAM Teatro Sociale L'Opera da tre soldi

TAM Teatro Sociale Rugantino

TAM  Teatro Sociale "La nostra tempesta"


 

Realizzazioni spettacolari ideate e create dal laboratorio di ricerca sperimentale (T.A.M.):

1991-2016

"Movimenti di assieme. Spettacolo-manifestazione multimediale.

"Accumul-azioni".  Festival Europeo dell' arte a Roma.  Intervento di Teatro - Arte-Performance Urbano.

"Viaggio in Corpo Reo" . “Migrazione, incontri di culture”. In occasione del 500° anniversario della Scoperta dell’'America.

"Azione in Corpo Reo”. Spettacolo sull’'espressivitā nascosta dell' ’attore.

"Medea" (Euripide). Studio.

"Ritmi emozionali" . Il ritmo espressivo dell’'attore.

"La poesia nel corpo". La creativitā dell' attore per mezzo del corpo.

"Cattivitā" O.P.S.Maria della Pietā Spett. sulla tematica dell'elettro-schock.

"Metamorfosi".  Elaborazione teatrale delle “Metamorfosi” di Ovidio.

"Deposizione"  Studio-Progetto-Ricerca   per una trasposizione teatrale di un quadro di Caravaggio

"Macbeth" (Shakespeare) Uno spettacolo contro tutte le guerre. La presa del potere per mezzo della violenza, l’' assassinio dei pių deboli.

"Sotto il cielo noi"  Il fuoco l’'Aria la Terra e L'’acqua, accompagnano una riflessione sull’' esistere.

"Del Sacro e del Profano". Prometeo e Cristo come figure iconografiche della cultura occidentale,  aprono una riflessione sull'’interpretazione del messaggio di amore universale.

"Viandanti scalzi sulla Via di Damasco" La ricerca, l' amore. Progetto di auto-drammaturgia. Corporea e testuale . L' attore assumendo su di sé l' mmagine dell' alteritā , incontra nelle figure di chi vive al margine, le anime migranti, perseguitate, torturate, i senza storia, i fantasmi che non hanno voce. Un' altalenante sequenza che restituisce il senso d' incertezza e dicotomia dell' ’uomo del nostro tempo di fronte ai mali causati da egli stesso. Ma il suo corpo e la sua voce esprime anche l' atto d’amore, l' accoglienza, la temperanza, la speranza di un mondo migliore.

"L Invito". Spettacolo conclusivo di ogni stagione didattica con l'elaborazione di un'azione scenica:  E' il comunicare un “ Momento di passaggio ” della propria esperienza formativa, individuale e di gruppo.

1991-2015

Attivitā nel sociale, dando vita a collaborazioni in qualitā di direttore e fondatore del T.A.M. e a titolo personale, come esperto nell' applicazione delle tecniche sull' espressivitā corporea e dei linguaggi verbali e non verbali, conduttore di corsi sull' espressivitā corporea e psicomotricitā intesi come possibilitā di ri-acquisizione dell'armonia psico-motoria, con particolare attenzione all' aspetto strettamente riabilitativo, tecniche di auto-drammaturgia. Tutti i lavori sono stati integrati da partecipanti ai corsi T.A.M., ai quali prendono parte anche operatori sociali e studenti in psicologia, tirocinanti . Da parte del Governo Australiano, I suoi corsi sono stati riconosciuti idonei alla formazione di professionisti operanti nel campo della riabilitazione e nel sostegno sociale per mezzo del teatro e l' espressivitā corporea. Con la concessione a professionisti, di borse di studio da espletare presso i vari laboratori. 

I corsi tenuti da Massimo Ranieri da sempre sono stati Strumento Didattico Riconosciuto ospitando tirocinanti in psicologia, psichiatria, operatori sociali, personale infermieristico del reparto SPDC dell’Osp. S. Filippo Neri.

Elenco delle realizzazioni spettacolari presso le varie realtā nel campo della psichiatria, a conclusione dei diversi e variegati laboratori

Laboratori integrati da allievi T.A.M. presso l'Ex O.P. S.Maria della Pietā

1991-1994 Ass. Cult. Franco Basaglia 84, Centro Diurno Riabilitativo di Via G.Ventura .CSM Via Gasparri D.S.M. A.S.L. R.M.E

"La luna e tre soldi" da "l'Opera da tre soldi" di Bertold Brecht, presso lo spazio sociale "Alice nella cittā"

"Il drago" di (Swartz) al Teatro Ateneo dell' Universitā la Sapienza di Roma.

"Fra Menti Amorose" da (Roland Barth) presso il teatro Il Vascello di Roma e l'ex Lavanderia dell ex O.P. S.M. della Pietā.

"Il Cerchio Fatato" Teatro Manzoni di Roma  come spettacolo di apertura della manifestazione artistico-spettacolare sulla psichiatria Percorsi "Entrare fuori uscire dentro" presso l'ex O.P.S. Maria della Pietā

Laboratori integrati e realizzazioni spettacolari  presso la sede operativa T.A.M.

1995 - 2015 Centro Diurno Riabilitativo di Via G. Ventura D.S.M. A.S.L. R.M.E

Teatro Spazio-Zero.

“Piccole Donne" . Rilettura comica del libro.

Tutti le realizzazioni spettacolari seguenti, elaborate presso la sede operativa T.A.M. sono poi andate in scena presso il “Teatro Anfitrione”.

"La poesia nel corpo". Dimostrazione di lavoro spettacolarizzata sull'espressivitā corporea e l'utilizzo di oggetti di uso quotidiano come elementi di interazione teatrale-poetica.

"Il profeta" Rilettura drammaturgica di un brano dal libro di Ghibran scelto da un paziente e rielaborato collegialmente.

"Non tutti i ladri vengono per nuocere". La commedia di Dario Fo.

"La domanda di matrimonio". Atto unico di Cechov.

"L' Anniversario". Atto unico di Cechov.

"Il vagabondo" di Emanuele Cau-Un testo scritto da un allievo in cura presso il D.S.M.

"Sogno di una notte di mezz' estate".  di Shakespeare.

Per la prima volta il gruppo di lavoro sull' espressivitā corporea si fonde con il gruppo di interpretazione del testo. Il lavoro sull' acquisizione della molteplicitā dei linguaggi teatrali dā la possibilitā di mettere in scena:

"L' opera da tre soldi". Bertold Brecht. Nuova versione nella quale i ruoli principali sono affidati ai pazienti.

"Rugantino" Commedia musicale di Garinei e Giovannini

Entrambe gli ultimi due lavori sono basati sul canto la danza e l'interpretazione del testo. 

Le due ultime opere partecipano alla 1° e 2° edizione del Festival Internazionale "Edge Festival" Rugantino partecipa alla 1° edizione del festival "Teatri Paralleli", prende parte al “Forum Del Terzo settore”. Una nuova stagione per il Welfare del Lazio sessione “Buone prassi”. Prende parte a manifestazioni culturali presso la Biblioteca Franco Basaglia.

Il Centro Diurno di Via Ventura e Il TAM, nel corso delle

manifestazioni de La Notte Bianca della Solidarietā promossa dal

Comune di Roma, presieduta dal sindaco di Roma Veltroni. ricevono 

la targa di riconoscimento delle attivitā nel sociale la FORMICA 

D'ORO.

Per l' occasione il gruppo presenta un primo work-in-progress de "La

nostra Tempesta".  Lo spettacolo vā in scena con successo presso il

Teatro Anfitrione di Roma dopo due anni di lavoro di una ri-scrittura

scenica della “Tempesta” di Shakespeare. Il nuovo scritto si č basato

sul'inserimento di parti di testo realizzate dai pazienti del

CentroDiurno e dagli allievi dei corsi TAM in un processo di

auto-drammaturgia. 

In occasione della messa in scena č stato pubblicato il libro “I doni di

Talia”.  Libro che raccoglie le esperienze degli ultimi 8 anni del Centro

Diurno alla stesura del quale ha contribuito anche come promotrice del

progetto, la Dott.ssa Maria Eugenia Pesce, responsabile del Centro

Diurno di Via ventura, i Pazienti, il Personale Clinico del Centro

Diurno, del Conduttore dei Laboratori, gli Attori del T.A.M.

Vā in scena con successo presso il Teatro Anfitrione di Roma dopo due anni di lavoro "RUMORI FUORI SCENA". Spettacolo comico, per mezzo del quale i partecipanti hanno elaborato anche un percorso di approccio sulla auto-ironia.

Viene presentata dal gruppo dei partecipanti ai corsi di Espressivitā Corporea del Centro Diurno di Via Ventura -TAM, una performance Espressivo-Corporea, come "Overture" della serata spettacolare

 

I  VOLTI  DELL' AMORE da (Le Mille e una notte)

Spettacolo- Progetto - Interculturale di Autodrammaturgia. Anche questa esperierienza č stata vissuta dal gruppo come possibilitā di integrare alla trasposizione drammaturgica di un racconto da "Le Mille e una Notte" scritti individuali inerenti alla tematica del racconto scelto. Lo spettacolo č andato in scena presso il Teatro Anfitrione di Roma. Il gruppo di espressivitā corporea si č integrato con l'azione scenica.

PROGETTO DI AUTODRAMMATURGIA TOTALE

I partecipanti ai corsi del Centro Diurno di Via Ventura hanno portato a termine, dopo due anni di lavoro, la fase di scrittura-letteraia-poetica. Dai loro scritti č stata realizzata una struttura drammaturgica rappresentabile.

2015

Il TAM dā vita ad un laboratorio a titolo volontaristico (Tenuto da Pier Giorgio Foti TAM), di teatro scenografia e costumi a favore dei bambini (Di cui il 50% extracomunitari), della scuola elementare CLEMENTINA PERONI (Boccea). spettacolo realizzato: "IL TRENO DEI SOGNI". Lo spettacolo con l'apporto fattivo degli alunni per la sua messa in scena, vā in scena presso il teatro GHIONE nell'ambito della "Rassegna teatrale per le scuole del XIII municipio"

2016

Pier giorgio Foti (TAM) Prosegue riproponendo per il secondo anno lo stesso laboratorio, ancora a titolo volontaristico, a favore dei bambini (Di cui il 50% extracomunitari) della Scuola Elementare CLEMENTINA PERONI  (Boccea). Il laboratorio di teatro, scenografia, costumi  ha prodotto lo spettacolo: "TRE UOVA...UN LUPO, UN' ANATRA E UN RICCIO. Lo spettacolo č stato rappresentato presso il TEARO GHIONE.

Il TAM attiva un laboratorio di Tai-chi.

Il TAM ospita a titolo gartuito il giovanissimo "Gruppo della creta" , mettendo a disposizione dello stesso: elementi di scenografia, luci, oggetti scenici. Il periodo di prove dā vita ad uno spettacolo dal titolo "GRAN CAFE' ITALIA" al quale partecipa come attore lo stesso Massimo Ranieri (TAM). Lo spettacolo vā in scena presso il TEATRO PATOLOGICO (Cassia). La Drammaturgia e la Regia sono firmate da Massimo Cinque. L'Aiuto Regia, la Illuminazione Scenica da Maurizio Ranieri, La coreografia da Caterina Ferlito, le Scene da Bruna Sdao, i Costumi da Giulia Barcaroli.  Musicisti: Amedeo Monda e Enea Chisci.

2011 - L'UNESCO riconosce il lavoro del T.A.M. nell'ambito del Teatro Sociale come BENE IMMATERIALE DELL'UMANITA' e include il suo lavoro nella pubblicazione curata su: I TEATRI DI COMUNITA'

2012 -  Partecipa come co-autore alla pubblicazione del libro "IL PUBBLICO DEL TEATRO SOCIALE

 

 









 
MODELLI   ESPRESSIVI   IN   ESPANSIONE
  Site Map